Consorzio di promozione e commercializzazione turistica di Verona
Marted́ 25 Settembre 2018

facebook twitter googleplus skype


Arte & cultura
Sport & tempo libero
Congressi
Enogastronomia
Turismo per bambini

Arte & cultura
Enogastronomia
Sport & Natura
Benessere
Famiglia

Arte & cultura
Sport & tempo libero
Enogastronomia
Turismo per bambini





Registrandosi è possibile ricevere gratuitamente la newsletter

Con il contributo di



Camera di Commercio di Verona



 

ARTE E VINO - Palazzo Gran Guardia 11/04 - 13/09/2015

Due eccellenze in una mostra unica
Verona Gran Guardia
11 aprile — 13 settembre 2015

Il caleidoscopico universo delle rappresentazioni del vino nell’arte attraverso i secoli – pittura, scultura, arti decorative – viene messo in scena per la prima volta in una mostra colossale, che a Verona chiama a raccolta 184 opere da oltre 90 prestatori italiani e stranieri e 51 studiosi, tra curatori, membri del comitato scientifico, autori di testi e schede in catalogo.
Un viaggio affascinante che nasce dall’incrocio tra due eccellenze, due punte di diamante della nostra cultura e della nostra storia, due simboli dell’Italia nel mondo: l’arte e il vino.

In occasione e in relazione con Expo 2015 dedicato al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, Verona, la città che da quasi cinquant’anni ospita la più importante fiera del vino italiano, promuoverà dall’11 aprile al 13 settembre 2015 a Palazzo della Gran Guardia - nel cuore della città scaligera - uno degli eventi culturali più significativi, una delle più importanti e originali mostre in programma nel nostro Paese per l’atteso appuntamento internazionale.

Con il supporto di un prestigioso comitato scientifico costituito da esperti dei diversi periodi e ambiti artistici essa nasce dunque con l’obiettivo di indagare sotto nuova luce e valorizzare un soggetto e un tema, il vino appunto, la cui storia antichissima abbraccia le grandi civiltà del passato e ha radici profonde nella tradizione italiana. Un’eccellenza che ha segnato indelebilmente anche la nostra cultura artistica, divenendo soggetto ispiratore di grandi maestri.
L’immagine del vino nelle sue diversificate e variegate forme e interpretazioni è da sempre una presenza costante nelle opere d’arte, dalla pittura alla scultura fino alle arti decorative ed è intorno a questo elemento di assoluto valore identitario che si è voluto disegnare un progetto espositivo innovativo e di grande suggestione.

È l’occasione per narrare, grazie a testimonianze preziose dell’arte provenienti dai principali musei e collezioni internazionali, l’approccio degli artisti con questo soggetto, traducendone i mutamenti, le sfaccettature, le simbologie, in un excursus che presenta opere dal Cinquecento al Novecento: dalle suggestioni dell’antico e del Rinascimento alla forza barocca del Seicento, al Settecento seduttivo e mondano, alla vita borghese dell’Ottocento, sino alle espressioni più moderne o astratte del XX secolo.
Una mostra corale, un grande affresco, florilegio scoppiettante di colori luci e suoni, che suggerirà anche una liaison evocativa tra le scuole artistiche regionali italiane e i territori della produzione vinicola, a mostrare come vino e arte siano entrambi espressioni della cultura e dell’identità dei luoghi.

Quindi, se pure si concentrerà sulle molteplici espressioni dell’arte italiana che hanno colto l’essenza di questo soggetto in tante manifestazioni - nella mitologia, nella religione, nel mondo dei sentimenti, della convivialità e del lavoro – non mancherà di proporre anche un affascinante e intenso dialogo tra le creazioni artistiche italiane e quelle di artisti stranieri che hanno avuto uno stretto rapporto con l’Italia, sia culturale sia di vera e propria frequentazione.

Dunque Lorenzo Lotto, Tiziano, Guido Reni, Luca Giordano, Annibale Carracci, Giuseppe Maria Crespi ma anche Peter Paul Rubens, Jusepe Ribera, Nicolas Poussin, Jacob Jordaens; e poi, Giulio Carpioni, Pietro Longhi, i Bassano, Sebastiano Ricci, Giovanni Battista Tiepolo, Philipp Hackert, Gerrit van Honthorst, Philippe Mercier, Nicholas Tournier e, via via, fino a Morbelli, Nomellini, Inganni, De Pisis, Depero, Morandi, Guttuso, Picasso,  per citare alcuni degli artisti in mostra.

La mostra sarà accompagnata da catalogo Skira e il biglietto includerà il servizio di audioguida.
Particolari inoltre gli eventi e le iniziative promosse “tra arte vino”: a partire dalla presenza, accanto al bookshop - nella sede espositiva affacciata sulla bellissima Piazza Bra di Verona – di un wine shop in cui acquistare i vini delle aziende sostenitrici dell’evento e di uno spazio degustazione che
proporrà al pubblico abbinamenti tra prestigiose etichette vinicole e i prodotti doc e dop della migliore tradizione locale.

Scopri il pacchetto di soggiorno dedicato alla mostra - 1 notte

Scopri il pacchetto di soggiorno dedicato alla mostra - 2 notti

Orari e costo dei biglietti nell'allegato

Documento allegato
di seguito trovi i collegamenti relativi alla notizia

 Territori

 Temi
      Verona centro
      Arte & cultura
      Enogastronomia
 


Agenzie viaggi
Congress organizer
Servizi congressuali
Hotel e alberghi
Ville
Dimore storiche
Bed and breakfast
Ristoranti e trattorie
Enoteche wine bar
Agriturismo
Aziende agricole
Servizi turistici
Altri servizi
Scuole di lingua
Enti
Produttori
Affittacamere
Residence
Appartamenti
Camping e Villaggi Turistici
Wedding Planner
 Cerca nel Sito



 Il Territorio Veronese









Consorzio Verona TuttIntorno
Via Sommacampagna 63/H – scala C - 37137 VERONA Italia
+39 045 / 800 94 61 Fax: +39 045 / 801 31 42
Iscritta al Registro delle Imprese di Verona
C.F. e P.I. 02702470234 – R.E.A. 255648 - Privacy & Cookies



VeronaTuttintorno - Il portale turistico di Verona